Un maxi tricolore al Centro dell’Italia Unita

set 22nd, 2011 | di administrator | Categoria: In evidenza

 

Sabato 24 settembre 2011

Il 24 settembre 2011 la Fondazione Giuseppe Garibaldi prenderà parte al grande evento per celebrare l’Unità del nostro Paese nel ‘cuore’ del nostro Paese.

Infatti, proprio nei luoghi che videro la ritirata della legione Garibaldina da Roma per San Marino nel luglio 1849, tra Toscana, Umbria e Marche, dalle ore 9:30 sfilerà un corteo di giovani e studenti con il tricolore più lungo che sia mai stato realizzato,  di ben 1861 metri.

La simbolica iniziativa si colloca nell’ambito di un più ampio programma di eventi lungo tutto l’arco della giornata (vedi locandina). Alla manifestazione parteciperà il Presidente della Camera Gianfranco Fini, Anita Garibaldi–Hibbert, Presidente della Fondazione Giuseppe Garibaldi, i tre Presidenti delle Provincie promotrici – Marco Vinicio Guasticchi (Provincia di Perugia), Matteo Ricci (Pesaro-Urbino) e Roberto Vasai (Arezzo) – i rapprensentanti degli enti locali, dei Comuni e del tessuto socio-economico del  territorio.

Dopo il corteo ci si sposterà alla Sala del Consiglio Comunale di Mercatello sul Metauro dove verrà fatto il punto della situazione sul corridoio stradale Grosseto-Fano (E78) e sulla Galleria della Guinza, opera rimasta incompiuta ma di estrema importanza per il collegamento tra la sponda tirrenica e la sponda adriatica del nostro Paese.

Alle 17:30, nel Palazzo Ducale di Urbania, sarà inoltre possibile visitare la Mostra ‘1949 – Garibaldi e Il Risorgimento in Val Metauro’ – mostra di fotografie storiche, documenti e cimeli alla quale sarà presente Anita Garibaldi.

 

COMUNICATO STAMPA

 Corteo di giovani con tricolore da record sulle orme di Garibaldi

Anita Garibaldi: “Ora si completi l’unità del centro Italia con infrastrutture”

24/09/2011 – Borgo Pace (PU) A margine del corteo di giovani con tricolore da guinnes, ben 1861 metri, organizzato dalle provincie di Pesaro-Urbino, Perugia e Arezzo e alla presenza di Gianfranco Fini, Anita Garibaldi – pronipote dell’eroe e Presidente della Fondazione Giuseppe Garibaldi – esprime tutto il suo apprezzamento per l’iniziativa:

“Il corteo attraversa Borgo Pace, San Sepolcro e San Giustino, il punto in cui Marche, Umbria e Toscana si toccano. Il passaggio in quei luoghi ricalca il faticoso percorso di Garibaldi e di Anita quando, nel luglio del 1849, ritirandosi da Roma con la Legione garibaldina tentarono di raggiungere San Marino”.

Oltre alla rievocazione storica, tutta la manifestazione ha una doppia importante valenza, come afferma Anita Garibaldi:

“Quest’oggi non abbiamo solo celebrato i 150 anni dell’Unità d’Italia e le imprese dei suoi eroi nazionali.

La Fondazione Giuseppe Garibaldi si unisce all’appello delle tre provincie promotrici e degli altri enti locali coinvolti per chiedere con forza che l’unione del Paese venga consolidata mediante il completamento dei fondamentali interventi infrastrutturali della Fano-Grosseto (E78) e della incompiuta Galleria della Guinza; un’opera, quest’ultima, di importanza strategica per collegare il versante adriatico e il versante tirrenico del nostro Paese. Il ‘cuore’ dell’Italia centrale.”

La partecipazione a manifestazioni come questa ben si colloca nell’alveo delle tante attività nelle quali la Fondazione Giuseppe Garibaldi è impegnata, attività tese ad incentivare la conoscenza della storia e promuovere lo sviluppo delle iniziative territoriali in forme concrete ed attuali, specialmente se coinvolgono i giovani.

Comments are closed.